“BEAST TECHNOLOGIES” UNA “BELVA” TUTTA ITALIANA

redazione
beast-bg-homehome-webportalArtboard 2logo beast

Action Agency da sempre attenta ai nuovi trend hi-tech, comunica per “Beast Technologies”, la start up italiana nata nel 2013 dall’intuizione imprenditoriale di tre ingegneri aerospaziali. Ernst Vittorio Haendler, Tommaso Finadri e Lucio Pinzoni hanno unito la loro conoscenza e l’hanno racchiusa in un fitness tracker di 1 cm x 4 ad oggi unico nel suo genere e concepito per monitorare l’allenamento pesi in palestra.

Questo rivoluzionario sensore, sviluppato grazie al supporto di atleti e trainer italiani e stranieri, permette di tracciare e di ricevere in modo accurato una serie di informazioni essenziali per chi si allena in palestra. Basta indossarlo, collegarlo al telefono via Bluetooth e scaricare l’app iOS o Android. Dopo aver selezionato la modalità di allenamento il sensore rileverà in tempo reale forza, velocità, potenza e esplosività durante l’esecuzione dell’esercizio sulla App Beast dello smartphone. I dati che ne derivano si salvano automaticamente su un portale web così da poter programmare al meglio gli allenamenti e consentire il monitoraggio dei propri progressi.

La Beast App ha la principale funzione di aiutare a creare le condizioni di allenamento ottimali. Il sensore terrà soprattutto in considerazione sia come il fisico reagisce a determinati stimoli, sia lo stato di forma in quel determinato giorno (riposato o sotto stress). Oltre a suggerire quale peso è meglio utilizzare grazie al Velocity Based Training, il sensore di Beast aiuta realmente all’atleta a capire se si sta allenando nella maniera corretta facendo emergere dei parametri fondamentali, che ad occhio nudo, non sarebbero visibili e correggibili.

Il mercato a cui si rivolge è quello degli sportivi amatoriali assidui, quello dei professionisti e quello dei trainer. Un’innovazione speciale se si pensa ai trainer e ai preparatori atletici che per motivi di distanza o di tempo non hanno la possibilità di vedere di persona l’atleta durante le sue sessioni di allenamento. Infatti grazie alla condivisione dei dati con l’account del trainer potranno monitorare a distanza i risultati degli allenamenti e caricare direttamente sulla App dell’atleta la scheda d’allenamento da seguire.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>